Categories
_solovideo

Primi passi con OpenStreetMap e l’editor ID

è rinato il Lug Legnano e insieme a questo gruppo, vogliamo creare delle lezioni su argomenti quali sysadmin, web, mapping; Ogni mercoledì terrò una presentazione di 10-15min su OpenStreetMap, questa è la prima: cosa è OpenStreetMap, come registrarsi e iniziare a mettere il primo edificio con l’editor ID

[wc_image attachment_id=”4512″ size=”” title=”Primi passi con OpenStreetMap e l’editor ID” alt=”OpenStreetMap e l’editor ID” caption=”” link_to=”post” url=”” align=”none” flag=”PLAY” left=”0″ top=”” right=”” bottom=”20″ text_color=”” background_color=”” font_size=”” text_align=”center” flag_width=””][/wc_image]

Categories
Map tutorial

GISTIPS: WordPress e OpenStreetMap per PiemonteVIZ 2015

Nelle linee guida del Piemonte Visual contest 2015, viene chiesto quanto l’applicazione integra e supporta il progetto OpenStreetMap. Con questo WordPress, ormai molto modificato di MonferratoPaesaggi.org, ho cercato di inserire diversi strumenti per intereagire con gli articoli e osm, in modo più semplice possibile: vedo il POI sul blog, ricevo informazioni su OSM e se non ci sono si possono inserire, con qualche suggerimento. Elenchi e mappe di verifica sono utili per capire il livello di interazione e decidere le priorità di sviluppo e creazione di contenuti.

Categories
_solovideo

HOW TO QGIS … style DUSAF4 (4 video)

[wc_image attachment_id=”4526″ size=”” title=”HOW TO QGIS … style DUSAF4 (1) ” alt=”” caption=”” link_to=”post” url=”https://youtu.be/UeVhxZjaQJ8″ align=”none” flag=”PLAY” left=”” top=”” right=”0″ bottom=”20″ text_color=”” background_color=”” font_size=”” text_align=”center” flag_width=””][/wc_image]

Categories
_solovideo

QGIS: Gestione tabella e simbologia DUSAF4 (Lombardia)

QGIS: Gestione tabella e simbologia DUSAF4 (Lombardia)

Categories
WebGIS

BOOTLEAF Un semplice sistema GIS sul tuo smartphone

Risorse utili per creare il tuo webgis, personalizzato con la libreria LeaflteJS. Nelle slide ci sono link alle risorse e alle demo.

[wc_row][wc_column size=”one-half” position=”first”]

BOOTLEAF Un semplice sistema GIS sul tuo smartphone

[/wc_column][wc_column size=”one-half” position=”last”]

La Demo ufficiale si può trovare qui bmcbride.github.io/bootleaf/ e si tratta di un progetto disponibile su GitHub. Si vede in primo piano la mappa di New York, ma è solo un esempio, infatti Bootleaf è completamente personabilizzabile.

[/wc_column][/wc_row]

[wc_button type=”primary” url=”http://www.slideshare.net/pjhooker/bootleaf-un-semplice-sistema-gis-sul-tuo-smartphone” title=”Visit Slideshare” target=”self” position=”float”]Vedi slide complete[/wc_button]

 

Categories
Eventi GISTIPS

GISTIPS Tour: SARONNO PGT QGis PostGIS

Tour: un PGT fatto con QGis e PostGIS (SARONNO)

Il LUG di Saronno organizza una serata per tutti coloro che hanno bisogno di informazioni per le loro attività di analisi di mercato o che vogliono inserire il loro progetto in un contesto “ambientale” tanto come un progetto architettonico. Non solo… per chi è alla continua ricerca di informazioni, come le attività di giornalismo, può cogliere questa opportunità per conoscere gli strumenti che permettono di associare le migliaia di tabelle alle geometrie che rappresentano il territorio e sviluppare analisi più complesse tramite questa associazione.

Difficile abituarsi all’entusiasmo suscitato da OSGeo 8

SARONNO PGT QGis PostGIS

  • LUOGO: Saronno, presso la sede del LUG di Saronno
  • TEMA: PGT (Piano di governo del territorio) il nuovo Piano regolatore comunale, con i nuovi metodi legislativi e soprattutto i nuovi software
  • STRUMENTI: l’accoppiata QGis e PostGIS è ancora imbattibile, i nuovi aggiornamenti che troviamo tutti nella OSGeo 8.0 ti danno sempre una marcia in più
Categories
Idee e progetti

Natural trees BootLeaf

Un semplice, responsivo template per costruire applicazioni basate sul web mapping applications. BootLeaf, visto il nome è una fusione tra Bootstrap 3, Leaflet, and typeahead.js. È rilasciato con licenza Open source, MIT licensed e disponibile su GitHub.

BootLeaf in breve

  • fullscreen mobile-friendly map template con responsive navbar e segnaposti modali (modal placeholders);
  • jQuery che carica file externi GeoJSON files;
  • layer marker clustering su più livelli grazie a leaflet marker cluster plugin;
  • elegante strumento di ricerca su più livelli con autocompletamento che usa typeahead.js;
  • barra laterale responsiva che ordina l’elenco ed effettua un filtro usando list.js;
  • le icone puntuali includono la possiblità di essere raggruppate e controllate usando grouped layer control plugin;

Qualcosa di più

La semplicità di questo template per il web mapping, mi ha suscitato fin da subito l’interesse e ho cercato di integrarlo il più possibile con WordPress. Le funzioni principali sono state già integrate, ma in questo modo ho iniziato qualcosa di più complesso.

Categories
Map tutorial

Mappa Cantieri

Ho iniziato col raccolgiere informazioni sulla Metropolitana Ⓜ⑤ di Milano e così ho testato il funzionamento del sistema. Seguire l’avanzamento dei lavori, raccogliere foto e vedere cosa si scrive sui forum è sempre stato il mio hobby. Una mappa online che si collega agli elementi di OSM è qualcosa di più: una PASSIONE. Mediante questa mappa, che integra WordPress e i dati di OpenStreetMap, posso creare degli articoli con molte più informazioni e nello stesso tempo monitorare l’aggiornamento dei Mappers.


Lista contenuti Mappa Cantieri

Categories
Idee e progetti

Il ruolo del GIS per PGT – parte 6

Parte 5 >>

Fase 2 – Raccolta dei dati

Questa fase consiste in una serie di rilevamenti sul campo mediante metodologie usate nella pianificazione territoriale e ricava sicuramente un beneficio in termini di tempo con una rilevazione controllata di tutto il comune, fattibile anche attraverso il contributo dei cittadini. Questa metodologia è da consolidare e da applicare ai futuri aggiornamenti effettuabili impiegando risorse interne, coinvolgimendo i cittadini o dei semiprofessionisti tramite bandi o concorsi. I rilevamenti previsti sono:

  • rilevamento fotografico e compilazione di schede di tutto l’edificato;
  • rilevamento delle reti tecnologiche e della viabilità;
  • rilevamento degli edifici pubblici e schedatura dei dati dimensionali;
  • rilevamento tramite foto ravvicinate a volo d’uccello.

In questa fase il GIS entra in gioco a vari livelli ed in varie funzioni:

  • i rilevatori devono seguire le indicazioni del percorso mediante il metodo della navigazione assistita;
  • allo stesso tempo si svolge la navigazione traccia effettivamente dove e quando si è passati nei vari punti, sincronizzando le foto al percorso, per restituire l’esatta immagine all’edificio rilevato;
  • si possono registrare i commenti dei rilevatori, che essendo preparati a percepire le difformità del territorio che andranno a rilevare, andranno a descrivere ogni eventuale “anomalia”;
  • il lavoro di ufficio prevede l’inserimento nel GIS di tutte le informazioni raccolte, con la verifica “a caldo” dei dati rilevati; il GIS viene preparato all’inserimento dei dati in modo tale da non necessitare di alcuna competenza in campo GIS da parte dell’operatore. In questo contesto riveste importanza l’investimento in tecnologia che si vuole effettuare. In alternativa può anche essere prevista una schedatura degli edifici a mano con seguente trascrizione, sempre attraverso metodi di facile uso;
  • più particolareggiata è la procedura con la ripresa aerea, per la quale il GIS è necessario a stabilire la rotta esatta da poter riprendere nello stesso modo nelle operazioni future, pianificarla e correggerla, georefereziare le foto aeree, localizzare punti di particolare interesse da riprendere con maggior frequenza, come cantieri, aree di dissesto idrogeologico, piantumazioni, ecc.

Parte 7 >>

Categories
Map tutorial

HOW TO Postgres/PostGIS: caricare gli shapefile nel database

Sempre con la mitica OSGeoLIVE, in 10 minuti vi mostro come convertire/caricare gli odiosi shapefile nel database opensource più potente. Due i modi: quella obsoleta con SPIT e quella più recente (consigliata) con DBManager. Guardate fino alla fine il video, perchè ci sarà un esempio pratico sulle possibilità offerta adottando questa soluzione. Happy Mapping!

[wc_image attachment_id=”4424″ size=”” title=”HOW TO Postgres/PostGIS: caricare gli shapefile nel database ” alt=”HOW TO Postgres/PostGIS: caricare gli shapefile nel database ” caption=”” link_to=”post” url=”https://youtu.be/8UUzM-X1nk0″ align=”none” flag=”Play” left=”” top=”” right=”0″ bottom=”20″ text_color=”” background_color=”” font_size=”” text_align=”center” flag_width=””][/wc_image]