Categories
Lavori svolti

PGT open source Carbonate

Il PGT (Piano di governo del territorio) previsto come nuovo regolamento per la pianificazione territoriale comunale, in Lombardia (vedi Lr. 12/2005) è principalmente caratterizzato da una parte parte politica di decisioni e una parte tecnica, fatta di regole, mappe, algoritmi, sistemi di gestione dei dati.

Il comune di Carbonate ha avviato il processo di Piano, attraverso regolare procedura nel 2009 e nel 2014, questa procedura è terminata.

La parte tecnica, di cui mi sono occupato personalmente, consiste nella realizzazione di un sistema, che permette ai componenti del team di creare mappe, come risultato di analisi, anche complesse e rapporti da allegare alla redazione dei documenti descrittivi. Questo sistema, come definito nella Lr. 12/2005 art.3, viene definito: strumento per il coordinamento e l’integrazione delle informazioni, o più semplicemente “Sistema informativo territoriale”.

Perchè PGT open source Carbonate?

Il team tecnico, di cui mi occupavo della direzione, ha avuto la forza di rimanere in linea con quanto deciso all’inizio, ovvero utilizzare esclusivamente software open source, con l’alternativa di quelli freeware. I primi mesi, è stato svolto sul training, consultando forum e youtube, ma grazie alla unione del gruppo, siamo riusciti ad imparare abbastanza in fretta. Le attività di formazione, non sono cessate dopo i primi mesi, ma la necessità di produrre elaborati, ci ha costretto a vincolare le ore di apprendimento in momenti ben precisi, come il Venerdì pomeriggio o qualche sera in settimana.

I GIS liberi sono inaffidabili, non adatti al lavoro vero

Grandi aziende ed amministrazioni pubbliche basano servizi mission-critical sul software libero. Non esistono dimostrazioni sistematiche di una minore affidabilità dei GIS liberi rispetto a quelli proprietari, e in molti casi è dimostrabile il contrario. (GFOSS.it “Luoghi comuni“)

Il risultato?

Siamo arrivati alla fine e il nostro Cliente, il Comune di Carbonate, è contento del risultato ottenuto. Le serate fatte di riunioni e le mattinate di correzioni, è difficile contarle (se non con una stringa SQL). Decine di elaborati, sono stati modificati, molteplici volte e l’output era sempre pronto dopo un paio di giorni, aggiornato e pronto alla nuova revisione. Il fatto di avere utilizzato software open source e freeware, mi ha liberato dall’inconveniente di dovere vendere per forza le licenze del software, una volta terminato il lavoro, per leggere i dati. Questo è stato apprezzato, anche se tutt’ora è ancora in corso la formazione del personale dell’Ufficio tecnico.

Galleria City Planner

By pjhooker

Tutti mi chiamano "uomo del gis" ... i software così detti GIS (Geographic information system) hanno accompagnato il mio percorso di studi universitario, fin dalle prime elaborazioni, quando mi fecero calcolare la lunghezza di una pista ciclabile e l'area di un bosco ... per un po' di mesi, mi chiedevo perché non mi facevano usare il mio amato AutoCad, visto che lo usavo già da 3-4 anni ... ma poi ho capito la differenza ... e tutto cambiò!