Come si fa un WebGIS?

Sono detti WebGIS (da Wikipedia, l’enciclopedia libera) i sistemi informativi geografici (GIS) pubblicati su web.

Un WebGIS è quindi l’estensione al web degli applicativi nati e sviluppati per gestire la cartografia numerica. Un progetto WebGIS si distingue da un progetto GIS per le specifiche finalità di comunicazione e di condivisione delle informazioni con altri utenti. Con i WebGIS le applicazioni GIS tradizionalmente sviluppate per utenze stand-alone o in ambienti LAN possono essere implementate su web server (anche detto map-server) consentendo l’interazione attraverso internet con la cartografia e con i dati ad essa associati.

Gli esempi più noti di WebGIS sono gli applicativi web per la localizzazione cartografica, gli stradari oppure gli atlanti on-line. Le applicazioni WebGIS sono utilizzabili attraverso i browser internet, talvolta con l’impiego di specifici plugin, oppure per mezzo di software distinti come Google Earth.

Altri esempi tipici di applicazioni GIS pubblicate in versione WebGIS sono i sistemi informativi territoriali (SIT) delle Regioni e di diversi Comuni: questi rendono accessibili ai cittadini informazioni di carattere ambientale, urbanistico, territoriale offrendo una navigazione su base cartografica delle stesse.

DB creation 🐘 PostGIS in cloud for QGIS in 10 minutes (DigitalOcean + Postgres)

Required for this tutorial:
– account DigitalOcean (REFERRAL LINK https://m.do.co/c/0b88c63ccdf0)
– PuTTY: a free SSH and Telnet client
– Windows 8 or higher
– pgAdmin4
– QGIS

Italian version: this link

Video tutorial

Procedura

– create droplet digitalocean 1GB 5€/mo
– connect with putty and change password
– (https://www.digitalocean.com/community/tutorials/how-to-install-and-use-postgresql-on-ubuntu-18-04)
– sudo apt update
– sudo apt install postgresql postgresql-contrib
– (https://black-tea.github.io/setup-notes/2017/03/12/Postgres-and-GeoServer-on-DigitalOcean-Ubuntu.html)
– (https://launchpad.net/ubuntu/bionic/+package/postgresql-10-postgis-2.4)
– sudo apt-get install postgresql-10-postgis-2.4
– (https://www.igismap.com/install-postgis-postgresql-ubuntu/)
– sudo -u postgres psql
postgres=# CREATE DATABASE mygeo;\connect mygeo;
postgres=# CREATE EXTENSION postgis SCHEMA public; (QGIS expects postGIS to be installed in Public schema)
(https://medium.com/coding-blocks/creating-user-database-and-adding-access-on-postgresql-8bfcd2f4a91e)
postgres=# create user pjhooker with encrypted password ‘1jRM6EA0’;
postgres=# grant all privileges on database mygeo to pjhooker;
– putty tunnel
– create connection with pgadmi4
– create connection with qgis3.2
– import pg_cittametropolitane
– load in qgis pg_cittametropolitane

Usage examples for all datasets listed in the Registry of Open Data on AWS

Registry of Open Data on AWS exists to help people discover and share datasets that are available via AWS resources. Learn more about sharing data on AWS. See all usage examples for datasets listed in this registry. See datasets from Facebook Data for Good, NOAA Big Data Project, and Space Telescope Science Institute.

Same example for geographical data:

Shared by Andrea Borruso

Creare una web map delle foto e del tracciato dell’escursione da Android a Chrome con QGIS

In un pomeriggio come altri, abbiamo fatto questo percorso: Monte Pravello e Fortificazioni Linea Cadorna -Viggiù e nei giorni successivi ho colto l’occasione per fare questo tutorial.

Cosa hai imparato in questo video?

  • le foto di Android registrano le coordinate, ma è difficile vederele
  • Geosetter è un software gratuito, che ci permette di vedere tutte le foto su una mappa
  • con Geosetter, se abbiamo registrato anche la traccia, possiamo inserire le foto su una mappa, sincronizzando il tempo
  • QGIS riesce a trasformare in punti le fotografie che hanno le coordinate
  • una volta ottenuto i punti, con QGIS è facile gestire le fotografie
  • gli sviluppatori di QGIS hanno creato un plugin che permette di pubblicare il nostro progetto sul web; questa procedura crea una cartella contenente file e altre cartelle, pronta ad essere trasferita su uno spazio web con un software FTP come Filezilla
  • anche se molto funzionale, alcuni ritocchi di style alla mappa web, è necessario farli; il codice html/javascript mostrato, è un buon inizio per la vera personalizzazione.

Utile:

Abilita una mappa in WordPress

In questo esercizio della serie GIS Tonic Milano vedremo i seguenti passi:

  • creazione custom post type
  • aggiugere file per nuovo custom post type
  • creare nuovo gruppo custom fields
  • creare un nuovo post nel custom post type aggiunto
  • inserire titolo e coordinate con la mappa
  • aprire il file php

Le risorse per proseguire nel’esercizio sono:

Registrare un percorso con ViewRanger e caricarlo in Strava

Le attività all’aria aperta aumentano con le belle stagioni. Se siete appassionati di escursionismo o mountainbike, è sicuramente utile e consigliato fare buon uso anche delle applicazioni disponibili per il nostro smartphone. Vi consiglio ViewRanger, per la navigazione in tempo reale con diverse mappe utili a fare escursioni tenendo sempre sott’occhio la via che state percorrendo. Se poi siete amanti di Strava, nessun problema, il passaggio da ViewRanger a Strava è molto semplice e ve lo spiego in questo video tutorial.

Link utili:

LeafletJS: 4 minitutorial per arricchire il design della tua webapp o webmap

Mini tutorial:
1) pin and popup base https://codepen.io/pjhooker/pen/ROrajv
2) pin base and popup mod1 https://codepen.io/pjhooker/pen/gyrLyN
3) pin base and popup mod2 (creativetim) https://codepen.io/pjhooker/pen/axNpmj
4) pin mod1 and popup mod2 (creativetim) https://codepen.io/pjhooker/pen/ZZWeRd

Approfondimenti:
– Creative TIM: https://demos.creative-tim.com/material-dashboard/examples/dashboard.html
– LeafletJS primo tutorial: https://leafletjs.com/examples/quick-start/
– A simple JSON store for your web or mobile app http://myjson.com
– GEOJSON.io http://geojson.io

Test nuova webapp per segnalazione pericoli cani

Vai alla mappa

Con questa webapp è possibile inserire le segnalazioni su una mappa. Il focus della webapp è quello di segnalare cani che sono stati male dopo avere fatto una passeggiata e magari mangiato qualcosa, ma anche segnalare smarrimenti, nella speranza poi che il nostro pet venga ritrovato. Infatti nella webapp è possibile modificare la segnalazione in un click da SMARRITO a RITROVATO!

The best front-end hacking cheatsheets — all in one place.

https://medium.freecodecamp.org/modern-frontend-hacking-cheatsheets-df9c2566c72a

It’s rather impossible to remember all the APIs by heart. This is when cheatsheets jump in! Here are the best front-end cheatsheets I’ve gathered.

Note: This article was published at strilliant.com — please give it some love too! ❤